Adolescenti

L'adolescente, sospeso tra infanzia ed età adulta, tra passato e futuro, vive una condizione di instabilità fisiologica, di crisi e si interroga continuamente e drammaticamente sul tema dell'identità

Il corpo è protagonista indiscusso dell’adolescenza: le trasformazioni puberali danno vita a nuove sensazioni, mutano la percezione delle distanze interpersonali, modificano la rappresentazione di sé… e le trasformazioni del corpo sono in stretta relazione con quelle della mente e del pensiero, in un processo complesso che suscita conflitti e paure. Ecco, allora, che il corpo può venire mortificato, attaccato, tagliato, reso sofferente, alterato.

Irritabilità, aggressività, ansia, depressione, isolamento, difficoltà di socializzazione, dipendenza da videogiochi/smartphone, difficoltà scolastiche, disturbi alimentari, sono solo alcuni dei modi in cui l’adolescente può manifestare una situazione di disagio.

Il terapeuta, come un compagno competente, guida e sostiene l'adolescente nel suo viaggio di formazione, collocandosi, volta per volta, a quella giusta distanza variabile, che permette all'adolescente di sentire il proprio viaggio come un'avventura protetta e come un atto creativo.

La psicoterapia degli adolescenti consiste nel fornire loro una sorta di diario vivente, un diario vivo capace di registrare la loro vita, colloquiare con essa, rivelarne i colori, le forme, la musica…